vota su OKNotizie salva su Segnalo vota su Diggita condividi su Meemi segnala su Technotizie vota su Wikio vota su Fai Informazione vota su SEO Tribu add to Del.Icio.Us. Digg this fav this with Technorati segnala su ZicZac

Città della Pieve

Nel cuore dell'Umbria

DATI ANAGRAFICI

Città della Pieve è un centro dell'Umbria situato su un colle a 508 m. s.l.m. dominante la Valdichiana e il Lago Trasimeno , al confine tra Umbria e Toscana. Ha una superficie di 111.40 kmq. E circa 7000 abitanti. Intorno alla metà del Sec. XV nasce il più grande figlio di Città della Pieve, Pietro Vannucci detto ''Il Perugino'' (1450 c.a. - 1523)., che lascerà numerose testimonianze della sua arte in patria a partire dalla celebre ''Adorazione Dei Magi'' del 1504 dell'Oratorio di Santa Maria dei Bianchi: ''Battesimo di Cristo'' e ''Madonna in gloria e Santi'' della cattedrale, ''Deposizione della Croce'' di Santa Maria dei Servi, ''S.Antonio Abate tra i SS. Marcello e Paolo eremita di San Pietro

L'INFIORATA

L’infiorata di S. Luigi, viene realizzata nella domenica più vicina al 21 Giugno e rappresenta uno degli appuntamenti più importanti con la storia e la tradizione di Città della Pieve.Affonda le sue radici in epoche molto lontane quando, al passaggio delle Solenni Processioni di Primavera, si usava ornare e profumare le vie cittadine con i petali dei fiori.E’ organizzata dal Terziere Casalino per festeggiare il proprio patrono Luigi Gonzaga (1568-1591).Il rituale della preparazione è sempre lo stesso, con i giorni impiegati nella raccolta che precedono l’atto conclusivo della posa dei fiori lungo via Pietro Vannucci, da porta S.Agostino a piazza Plebiscito. Il risultato finale è sempre diverso, cambiando ogni anno il tema della rappresentazione. Nella taverna del Terziere durante la festa è possibile gustare la cacciagione e i prodotti tipici del posto. La taverna del Barbacane sorge sotto ad uno dei pochi resti murari eretti a difesa del paese: la Torre del Vescovo. Di origine medievale, essa fu ceduta al Vescovado nell’ottobre 1572; in epoche recenti è stata sottoposta a continui interventi di manutenzione conservativa da parte dei contradaioli.

INFO UTILI

Comune di Città della Pieve Piazza XIX Giugno, 1 Tel. 0578291111 Fax 0578291291

Terziere Casalino - sito internet: www.terzierecasalino.it

COME ARRIVARE

Nella Valle sottostante passano le vie di comunicazione più importanti del Paese : la ferrovia e la ''Direttissima'' Firenze-Roma (la Stazione di Chiusi dista 8 Km.) , l'Autostrada del Sole (Casello di Fabro a Sud 17 Km. ; Casello di Chiusi-Chianciano Terme a Nord 15 Km.)

DOVE MANGIARE
  • Ristoranti e pizzerie


Da Bruno - via Vannucci – tel. 057829810

OSPITALITA'
  • Alberghi

         Al Poggio dei Papi: tel. 0578 297027

         Hotel Piccolo Eden: tel. 0578 297065

         Hotel Vannucci: tel. 0578 299572

         Logge del Perugino: tel. 0578 298297

         Nardelli Antonio: 0578 248081

  • Agriturismi


         Antica Frateria: tel. 0578298805

         Il Felcino: tel. 0577624323

         Locanda delle Rose: tel. 03478665232

         Madonna delle Grazie: tel. 0578299822

         Malagronda: tel. 0578294100

         Musignano: tel. 0578298049

         Podere Tresa: tel. 0578227101

         Pungitopo: tel. 057820384

         Pò delle Buche: tel. 0578297051

         Santa Chiara: tel. 3389124328 – fax 0578249756

DA VISITARE

Vicolo Baciadonne
E' ritenuta una delle vie più strette d'Italia , sorta probabilmente causa di una lite tra confinanti. La denominazione , già rintracciabile nelle piante del sec. XIX , è ovviamente da mettere in riferimento all'arguta fantasia popolare . Percorso il vicolo , splendida veduta sulla Chiana Romana ed il Cetona

I terzieri
Nascono come suddivisione amministrativa della città medioevale in tre parti. Nel 1250 i Terzieri compaiono nell'atto di sottomissione a Perugia quando, dopo una breve parentesi di libertà dovuta alla protezione dell'Imperatore Federico II di Svevia, l'antica Castel della Pieve viene definitivamente riassoggettata dalla Città del Grifo. Intanto contro Perugia guelfa Castel della Pieve, costantemente ghibellina, si era modellata su Siena, la grande potenza filo imperiale dell'Italia Centrale. E proprio al periodo di affermazione delle libertà comunali risale la definita conformazione urbana, pervenutaci pressoché intatta fino ai giorni nostri. Non e' quindi un caso che la forma della città assomigli ad un'aquila, simbolo dell'Imperatore, che, avanza minacciosa verso Roma. Le tre parti dell'''aquila'' coincidono con i Terzieri, che a loro volta alludono alle tre classi sociali; alla testa corrisponde il Terziere Castello o Classe dei Cavalieri (gli aristocratici che andavano alla guerra con il cavallo); alla pancia, il Terziere Borgo Dentro o Borghesia; all'ala-coda il Terziere Casalino o Classe dei Pedoni (i contadini inurbati che andavano alla guerra a piedi e usavano l'arco o la balestra).

MANIFESTAZIONI
  • Lancio della Sfida tra i Terzieri (15 agosto)
  • Corteo Storico e Caccia del Toro (domenica successiva al 17 agosto)
  • Palio dei Terzieri I Terzieri Borgo Dentro, Castello, Casalino, dopo il lancio della sfida del 15 agosto, sfilano la domenica successiva per le vie cittadine fino al Campo di S. Lucia per la Gara dell’Arco. Il corteo storico, in costume rinascimentale, si compone di circa 700 figuranti. Particolarmente suggestiva la presenza di saltimbanchi, mangiafuoco e sbandieratori.

 
INFIORITALIA Associazione Nazionale Infiorate Artistiche - sede legale e sede sociale Via Roma, 6 02037 Poggio Moiano RI
Realizzato da Giorgio Bottini - Chi Siamo | Paesi Associati | Rassegna Stampa | Mail | Wiki